Blog

Come scegliere la cucina giusta per una cena aziendale Milano

Un vecchio detto recita: “Chi mangia le lenticchie l’ultimo dell’anno, avrà fortuna e tanti soldi tutto l’anno”.
Tanti sono i piatti che sono diventanti ormai una tradizione irrinunciabile cenoni di Capodanno.

Le credenze popolari legate a mangiare determinati cibi l’ultimo dell’anno hanno origine antichissime.

Le lenticchie, ad esempio, risalgono addirittura agli Antichi Romani, i quali erano soliti mangiarle proprio a San Silvestro. Venivano regalate all’interno di una borsa di cuoio, in questo modo si augurava alla persona che le riceveva in dono che nel corso dell’anno potessero trasformarsi in monete. È per questo motivo che si dice che mangiare lenticchie a Capodanno sia di buon auspicio, poiché simboleggiano l’abbondanza, la ricchezza e la prosperità.

Insieme alle lenticchie, nel menù di fine anno ma anche il primo giorno dell’anno, vengono serviti lo zampone o il cotechino. La differenza tra zampone e cotechino è nell’involucro: lo zampone è prodotto con la zampa del maiale mentre il cotechino è preparato con una parte del budello del suino.

I piatti della tradizione

Anche la frutta ha tradizioni antiche, il melograno ad esempio non può assolutamente mancare sulla tavola del cenone di Capodanno. Si narra che nella mitologia Greca la pianta di melograno era sacra sia per Venere che per Giunone, mentre le spose romane la utilizzavano per intrecciare i suoi rami tra i capelli, in quanto simbolo di fertilità e ricchezza. Per questo motivo il melograno è ritenuto simbolo di devozione e prosperità.

I dolci tipici del Natale sono senza dubbio il panettone, il pandoro e il torrone. Il nome pandoro deriva proprio dal color giallo oro del dolce. Il pandoro è un dolce antichissimo, risale al ‘700-‘800 e prende spunto dalla lavorazione del “pane di Vienna”. Nell’800 la produzione del pandoro si perfeziona in Italia e più precisamente a Verona, diventando l’espressione più tipica della sua produzione dolciaria. Non c’è nulla di meglio che brindare tutti insieme al nuovo anno, degustando una bella fetta di pandoro.

Anche il brindisi di fine anno è legato a una tradizione antichissima. Il gesto comune di alzare i calici in alto e farli tintinnare con quello degli altri è simbolo di amicizia, un vero e proprio augurio di fortuna, serenità, amore e abbondanza.

Una location perfetta per una cena di fine anno indimenticabile

Quando si parla del cenone di Capodanno, ogni regione o località ha le sue tradizioni. Alcuni piatti comunque accomunano tutti e sono diventanti un vero e proprio must del cenone di capodanno, assolutamente immancabili sulle tavole.

Anche per una cena aziendali Milano è importante mantenere un menù che rispetti i piatti della tradizione.

All’Hostaria C’era una Volta un Re, situato in un atmosfera unica e quasi da favola, sulle rive del Lago Malaspina, per le festività di Natale vengono presentati i piatti della tradizione, con un tocco di originalità.

Si possono scegliere diversi menù, dal “Sentiero del Re” al menù “Pranzo di Natale” passando per il “Menù Degustazione”. Tante sono le possibilità tra cui scegliere quello che potrà soddisfare maggiormente i propri colleghi o clienti.

Nel menù “Pranzo del Re”, si possono degustare i piatti della tradizione Natalizia in compagnia del Re. Il costo del menù è ridotto, comprensivo di tutto e con piatti studiati per l’occasione, golosi e prelibati. Immancabile la focaccina di benvenuto fatta in casa, con salame Toscano e burrata. Gli antipasti prevedono un tagliere di salumi della tradizione Toscana con gnocco fritto e una terrina di bollito con salsa verde e giardiniera di produzione propria. Come primi piatti si possono degustare un risotto alla crema di zucca con tagliolini di crudo di seppia e cappelletti di carne con brodo di cappone.
Il secondo piatto rispecchia la tradizione del ristorante e prevede un misto di carni alla brace con patate golose di accompagnamento.
I dessert sono decisamente golosi e stuzzicanti e prevedono un gelato al cioccolato con sale Maldon e arance candite e un caffè servito con piccola pasticceria Natalizia e gli immancabili cantucci Toscani. I
l menù viene rigorosamente accompagnato da un vino selezionato per l’occasione, un Chianti superiore Santa Cristina Antinori DOC.

Chi invece vuole organizzare una cena aziendale, rispettando i piatti della tradizione proposti dalla cucina dell’Hostaria C’era una Volta un Re, potrà scegliere il menù degustazione. Un menù stagionale studiato appositamente per offrire a ogni commensale i piatti della tradizione di famiglia.
L’aperitivo previsto è un tagliere di affettati misti con gnocco fritto e un crostino di lardo di Colonnata. Il primo piatto proposto è un risotto al ragù di cinghiale, petali di cipolla rossa e castagne tostate. Il secondo piatto è il must del ristorante, il loro pezzo forte; un misto di carni alla brace con patate arrostite e verdure grigliate. La carne viene cotta rigorosamente nel camino posto al centro delle salette, per ricreare un atmosfera calda e conviviale, quasi familiare. Il dessert prevede un gelato al cioccolato con sale di Maldon e arancia candita, pezzo forte e molto gradito da ogni commensale. I menù guidati dall’Hostaria C’era una Volta un Re sono dei veri e propri percorsi rivolti alla ricerca e alla soddisfazione di ogni palato.

Se scegli di prenotare la propria cena aziendale presso la magica atmosfera dell’Hostaria C’era una Volta un Re vai sul sicuro! Il Lago Malaspina è una location dal favoloso clima naturale, l’ideale per rendere indimenticabile il proprio evento. Il ristorante è arredato con eleganza e molta cura, i dettagli sono ricercati e voluti dalla famiglia che lo gestisce, che fin dalle origini ha voluto creare un ambiente familiare e conviviale.

La struttura è suddivisa in tre piccole salette e può ospitare un massimo di 50 persone, per poter coccolare al meglio ogni commensale, cercando di soddisfare al meglio ogni esigenza e richiesta.

Una cena aziendale sulle rive del Lago Malaspina è un’esperienza che resterà impressa nel cuore per sempre! Un angolo fuori dal tempo, l’atmosfera di casa in un ambiente sincero e ricco di ricordi e tradizioni, dove la cucina Toscana è la protagonista di ogni menù, anche a Capodanno!

Ristorante Carne Milano
Via Norberto Bobbio - Ingresso Lago Malaspina, 20090 Pioltello MI