Blog

Gli errori da evitare in fatto di carne e pesce

Non c’è nulla di più bello, divertente e rilassante , di una bella grigliata con gli amici.

Capita purtroppo che l’entusiasmo iniziale non sia direttamente proporzionale al risultato finale e che la grigliata vada in fumo, rovinando pomeriggi ricchi di aspettative.

Alcuni accorgimenti e trucchi sono d’obbligo per un risultato finale ricco di soddisfazioni.

Trucchi e suggerimenti per una grigliata perfetta

La maggior parte delle grigliate predilige l’utilizzo della carbonella: molto spesso, soprattutto se non si è molto esperti, la carbonella viene maltrattata in tutti i modi possibili.

Per una grigliata perfetta bisogna evitare di accendere la carbonella utilizzando la diavolina o qualsiasi altro liquido infiammabile. Da un lato sono molto comodi per l’accensione, ma puzzano tantissimo e l’idea che la bistecca venga impregnata da certi odori disgusta qualsiasi commensale, anche se in realtà quel cattivo odore svanisce subito e non si attacca ai cibi.

Ti consigliamo di accendere un fuoco prima con della legna tradizionale e poi aggiungere la carbonella necessaria. I più esperti potranno utilizzare un canestro accenditore. Appena i bricchetti di carbone saranno ricoperti da uno strato di cenere bianca, e non prima, si può procedere con la cottura dei cibi.

È la brace che cuoce i cibi, per questo motivo bisogna distribuirla bene, in modo uniforme e per tutta la superficie della cottura. Altrimenti il pericolo è di ritrovarsi con alcuni cibi rovinati e altri crudi, molto lontani da come ti aspetteresti una grigliata perfetta.

Bisogna anche fare attenzione alle fiammate, che sono inevitabili quando si usa la carbonella o il legno.

Un’altra importante regola da seguire quasi con tutti i cibi, salvo rarissime eccezioni, è che i cibi vanno girati una sola volta e a metà cottura. Bisogna evitare assolutamente di continuare a girare il cibo.

Il forchettone, quello con il manico lungo di legno con due o tre punte non va mai associato alla grigliata, soprattutto se si vuole ottenere una grigliata perfetta. Il motivo è semplice: buca la carne. E bucare la carne vuole dire farne uscire l’acqua e i succhi naturali che essi sprigiona, facendone perdere inevitabilmente il gusto e la tenerezza.

Attenzione: il barbecue, la griglia e il caminetto sono i luoghi sacri destinati a cucinare. Per un risultato perfetto, bisogna evitare che troppa gente si accalchi attorno alla griglia, deconcentrando il griller.

A proposito di griller, questi deve evitare di cucinare in ciabatte e infradito. Non solo per una questione di stile, ma soprattutto perché basta uno zampillo dispettoso per garantirsi una fastidiosa bruciatura.

Ogni cibo richiede il suo tempo per cuocere. Che sia carne o pesce, bisogna rispettare i tempi di cottura. Uno spiedino dovrà cuocere di più di una bistecca, il pollo invece va cotto a basse temperature e senza fretta. Mentre un arrosticino impiega sicuramente meno tempo di un bel trancio di pesce spada. L’esperienza aiuta sicuramente a capire i diversi tempi di cottura, saperlo in anticipo a ogni modo aiuta.

Un altro trucchetto consiste nel prediligere il sale grosso al sale fino. A differenza delle tante leggende metropolitane, mettere il sale prima della cottura sui cibi non è affatto sgradito, anzi.

Una brace perfetta, gli errori da evitare

In estate e soprattutto in vacanza, ogni scusa è buona per accendere il fuoco e preparare una bella grigliata. Non mancano mai splendide occasioni per degustare degli ottimi piatti di carne alla griglia o di pesce alla griglia. Una vera e propria passione, dove conoscere dei semplici trucchi rende la grigliata ancora più buona e assolutamente perfetta.

Tutto inizia dalla brace e dal fuoco, e non bisogna avere fretta nell’accendere il fuoco. Spesso si pensa che per accendere la brace siano necessari pochi minuti, nulla di più sbagliato. In realtà questa operazione deve essere preparata con largo anticipo, oltre mezz’ora prima di iniziare la cottura degli alimenti. Questo procedimento permette che la brace raggiunga la giusta temperatura al momento di accogliere le pietanze. Organizzarsi all’ultimo momento è quindi il primo errore da evitare.

Il metodo di accensione naturale, con i classici legnetti e il foglio di giornale, permette di evitare il cosiddetto odore di cherosene tipico dei liquidi infiammabili. E, soprattutto, evita il ritorno di fiamma. Basta procurarsi una cassetta di legna, tipo quelle della frutta, e creare una sorta di piramide che aiuterà la circolazione dell’aria, poi bisogna mettere al centro un po’ di carta appallottolata e dare il via al fuoco.

Occorre porre attenzione a quale tipo di legno si utilizza. Il legno trattato con cere o coloranti bruciando libera delle sostanze tossiche che vanno a depositarsi sul cibo. Attenti quindi ai legni trovati in giro: questi vanno utilizzati solo se si è sicuri che non siano trattati con antiparassitari. Bisogna evitare anche il legno delle piante verdi, che sono ricche di resina e bruciando generano molta fuliggine.

Quando il fuoco sarà ben avviato, potrete aggiungere i pezzi di legno più grandi. Fateli bruciare e una volta diventati brace, distribuiteli in maniera uniforme su tutta la superficie. Questo procedimento evita di ritrovarsi con i cibi cotti in maniera disomogenea, con punti di cottura diversi, crudi da un lato e bruciati da un altro.

Bisogna evitare di mettere i cibi direttamente sul fuoco, così si rischia di bruciarli e affumicarli. Gli alimenti vanno invece sistemati sopra la griglia, scegliendo la distanza giusta in base a cosa si cucina.

Un’altra importante regola da seguire per ottenere una grigliata perfetta è di non riempire mai tutta la griglia, ma di lasciare un po’ di spazio. Bisogna distanziare bene i cibi, creando una zona centrale con brace più forte al centro per tutto ciò che necessita di una cottura a fiamma vivace. Avremo così una zona laterale per la cottura a fuoco medio e una zona senza brace dove poter spostare il cibo già cotto, per mantenerlo caldo fino al momento di degustarlo.

I pigri che invece non hanno voglia di mettersi alle griglie potranno soddisfare la loro voglia di grigliata in uno dei tanti ristorante carne e pesce milano. Per una grigliata con i fiocchi, dal sicuro successo, ma senza sforzi!

Ristorante Carne Milano
Via Norberto Bobbio - Ingresso Lago Malaspina, 20090 Pioltello MI