Blog

I vini perfetti per la grigliata

Siamo sinceri: se c’è qualcosa che sa di giovialità e che riunisce tutti a tavola in modo allegro e divertente, è un buon bicchiere di vino!

Lo avevano capito anche gli antichi, non è un caso che la tradizione di fare vino e berlo come accompagnamento dei pasti abbia origini antichissime. Dobbiamo risalire addirittura al Neolitico e quindi alla preistoria per rintracciare i primi degustatori di questa preziosa bevanda.

La scoperta del vino è avvenuta per caso, si dice infatti che il primo vino sia stato prodotto fortuitamente per fermentazione accidentale di uva dimenticata in un contenitore. Sicuramente non doveva essere squisito, niente a confronto delle bottiglie che acquistiamo dalle cantine odierne, ma per fortuna il ritrovamento è stato sufficientemente interessante da incuriosire e aguzzare l’ingegno dello scopritore, e avviare così una tradizione di coltivazione e lavorazione del frutto della vite che si è raffinata man mano nel corso dei millenni, fino ad arrivare ai nostri giorni.

Il vino in tutti questi anni è riuscito a farsi amare e apprezzare da una schiera incalcolabile di persone, dai semplici amatori ai veri appassionati, creando un’industria da ben 9 miliardi e mezzo di euro ogni anno. Il vino unisce tutto il mondo grazie all’esportazione dei prodotti vinicoli provenienti da ogni angolo del nostro pianeta.
Per quanto il prodotto abbia già di suo un gran valore, il suo massimo potenziale si realizza abbinandolo a un buon cibo. Associare il vino al cibo è un aspetto molto importante, un’arte che si è sempre più perfezionata nel tempo tenendo conto dei progressi qualitativi che l’arte culinaria e la gastronomia in generale hanno compiuto.

Quest’arte è diventata una vera e propria scienza chiamata enologia, che insieme agli aspetti riguardanti la coltivazione dell’uva, la sua vinificazione e la conservazione del vino, studia anche la sua degustazione.

Il giusto abbinamento tra vino e cibo dipende sempre da come si amalgamano al gusto le loro caratteristiche organolettiche, analizzandole oggettivamente. Un dogma popolare vuole il vino bianco abbinato al pesce, tale abbinamento trova fondamento nel contrasto tra la delicatezza che tende ad avere il pesce con l’acidità che tendono a sviluppare i vini bianchi.

I vini migliori da abbinare a un buon piatto di carne

Le grigliate di carne sono quanto di più allegro e conviviale si possa organizzare , ma per rendere davvero perfetto il barbecue non può mancare un bel bicchiere di vino.

I migliori vini da bere in abbinamento alla carne si devono scegliere in base a diversi fattori: il tipo di carne utilizzato, quindi se bianca, rossa o selvaggina, al tipo di cottura, se al sangue, media o ben cotta, ma anche in base al contorno che abbinerà la portata.

È d’obbligo quindi, per una grigliata perfetta portare in tavola anche il vino perfetto, in grado di esaltare al meglio l’essenza delle carni alla brace.

In Italia abbiamo a disposizione innumerevoli vitigni: tra Cannonau, Sagrantino, Nebbbiolo, Montepulciano, Sangiovese , c’è solo l’imbarazzo della scelta!

Per scegliere il vino ideale per la nostra grigliata di carne prima di tutto vanno valutati due elementi; acidità e tannini. Elementi ottimi per sdrammatizzare i grassi e la succosità della carne. Quindi vanno ricercati vini corposi e con un certo spessore in modo da controbilanciare la pienezza della carne.

Anche nei migliori ristoranti di carne di Milano vengono abbinati alla perfezione i diversi tipi di piatti, per soddisfare pienamente le esigenze di ogni commensale.

Vini perfetti per grigliate perfette

Il re incontrastato della griglia può essere considerato il Montepulciano d’Abruzzo. Perfetto in particolar modo di piatti alla griglia di carne ovina, da provare assolutamente in accompagnamento agli arrosticini di maiale.

Un vino dal sapore dolce e gradevole è il Malvasia Bianca. Vino dalle note fruttate, proveniente dal territorio brindisino. È un vino perfetto per le carni bianche e in particolare per il pollame. La Malvasia Bianca è il giusto completamento di ricette come il pollo alla griglia o il pollo alla diavola.

Il Verdicchio dei Castelli è un altro vino che si sposa perfettamente con le carni bianche. Si presenta come un vino corposo, caratterizzato da un color giallo paglierino con riflessi verdi, dal quale prende il nome. È un vino perfetto da abbinare a deliziosi spiedini di pollo, per un’esplosione di bontà.

Il Franciacorta a dosaggio zero prende il suo nome dal fatto che non ha subito l’ultima delle elaborazioni, che consiste in una miscela di vino e zucchero di canna che viene aggiunta solo dopo la sboccatura. Questo tipo di vino è classificato come spumante, è poco calorico ed è perfetto in abbinamento con i piatti di pesce. Si può abbinare molto bene anche con una grigliata di carne arricchita di verdure grigliate. Ad esempio, gli spiedini sono perfetti con il Franciacorta perché ne esaltano il gusto leggerissimo.

Il Rosato pugliese è classificato come un vino strutturato ma allo stesso tempo molto fresco, perfetto quindi in abbinamento alla carne di maiale alla griglia come le costine, le puntine o la salsiccia. Sono tutte carni bianche ma allo stesso tempo ricche di grasso che le rende succose e gustose.

Il Lambrusco modenese è un altro vino ideale per accompagnare le grigliate di carne di maiale. Si presenta come un vino dalla qualità fine e fresca, che però è in grado di pulire bene il palato e rinfrescarlo. Perfetto con le costine di maiale, una vera bontà!

Il Sangiovese di Romagna è un vino rosso dal carattere deciso e forte, perfetto per degustare piatti sostanziosi e impegnativi. Si sposa alla perfezione con le carni rosse grigliate: dalla semplice bistecca, alla salamella, fino a spaziare con i golosi hamburger.

Anche il Chianti classico è un perfetto abbinamento alle grigliate di carne. Perfetto soprattutto con le carni rosse, ma anche con formaggi alla piastra oppure con i ragù di carne.

Il Barbera d’Asti è caratterizzato da un odore intenso e dal color rosso rubino inconfondibile. Perfetto in abbinamento con le braciole alla salsa verde, ma anche con le pannocchie alla griglia.

Se la grigliata termina con un buon dolce non possono mancare le bollicine giuste. Il Moscato d’Asti non è un vero e proprio spumante, ma un vino dolce caratterizzato dal suo gusto fresco e frizzante. Davvero la scelta giusta per concludere in bellezza un BBQ perfetto e indimenticabile!

Ristorante Carne Milano
Via Norberto Bobbio - Ingresso Lago Malaspina, 20090 Pioltello MI